In evidenza


Il Piano di Controllo Nazionale Pluriennale (PCNP) (in inglese, Multiannual National Control Plan - MANCP) viene elaborato da ogni Stato Membro, ai sensi del  Titolo V del regolamento (UE) 2017/625, e descrive il sistema dei controlli ufficiali lungo l'intera filiera alimentare, al fine di verificare la corretta applicazione della legislazione comunitaria.

Uno dei principi fondanti del Piano è che la sicurezza degli alimenti possa essere garantita solo mediante un approccio di filiera comprendente tutti i fattori che intervengono direttamente o indirettamente nelle produzioni agro-zootecniche. A tal fine gli aspetti igienico-sanitari delle produzioni alimentari devono essere integrati in una visione d'insieme che comprende sia la qualità merceologica degli alimenti stessi sia diversi altri settori, quali la sanità ed il benessere degli animali, l'alimentazione zootecnica e la sanità delle piante.

Sulla base delle attività pianificate e dei risultati annuali raggiunti, il PCNP consente non solo di fornire corrette informazioni al cittadino e ai servizi competenti della Commissione europea, ma permette di orientare i controlli ufficiali al fine di migliorarne l’efficacia a tutela dei cittadini, razionalizzando le attività e ed ottimizzando l'uso delle risorse disponibili.

Il Piano si declina nelle 10 aree previste all’articolo 1, comma 2, del citato regolamento (UE) 2017/625, che costituiscono i settori sui quali si effettuano i controlli ufficiali per la verifica del rispetto della normativa comunitaria:

  1. gli alimenti e la sicurezza alimentare, l’integrità e la salubrità, in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione di alimenti, comprese le norme volte a garantire pratiche commerciali leali e a tutelare gli interessi e l’informazione dei consumatori, la fabbricazione e l’uso di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con alimenti;
  2. l’emissione deliberata nell’ambiente di organismi geneticamente modificati (OGM) a fini di produzione di alimenti e mangimi;
  3. i mangimi e la sicurezza dei mangimi in qualsiasi fase della produzione, della trasformazione, della distribuzione e dell’uso di mangimi, comprese le norme volte a garantire pratiche commerciali leali e a tutelare la salute, gli interessi e l’informazione dei consumatori;
  4. le prescrizioni in materia di salute animale;
  5. la prevenzione e la riduzione al minimo dei rischi sanitari per l’uomo e per gli animali derivanti da sottoprodotti di origine animale e prodotti derivati;
  6. le prescrizioni in materia di benessere degli animali;
  7. le misure di protezione contro gli organismi nocivi per le piante;
  8. le prescrizioni per l’immissione in commercio e l’uso di prodotti fitosanitari e l’utilizzo sostenibile dei pesticidi, ad eccezione dell’attrezzatura per l’applicazione di pesticidi;
  9. la produzione biologica e l’etichettatura dei prodotti biologici;
  10. l’uso e l’etichettatura delle denominazioni di origine protette, delle indicazioni geografiche protette e delle specialità tradizionali garantite.

Consulta il Piano di Controllo Nazionale Pluriennale 2020-2022

Consulta la Relazione annuale al PNI - 2018